Ovitrappole

Ovitrappola sitoLe ovitrappole sono strumenti molto semplici ed economici utilizzati per ottenere grandi quantità di dati sulla densità di distribuzione di alcune specie di zanzare poco mobili e difficilmente catturabili con altri metodi, quando non è indispensabile raccogliere l'individuo adulto. Il metodo di monitoraggio basato sull'impiego di ovitrappole viene largamente utilizzato in tutto il mondo soprattutto per stimare la densità di Aedes albopictus e specie simili.
Esistono differenti tipologie di ovitrappole, ma tutte consistono essenzialmente in un piccolo recipiente contenente acqua e di un supporto rimovibile per la deposizione e la raccolta delle uova.
Le più diffuse utilizzano dei vasi di plastica nera da vivaismo il cui interno si riempie di acqua declorata. Il colore scuro e la presenza di acqua attirano le femmine di alcune specie di zanzara in cerca di piccoli siti dove ovideporre.
Contro la parete interna del bicchiere si fissa in verticale una stecchetta di masonite che servirà da supporto per la femmina e per la deposizione delle sue uova.
Periodicamente l'acqua viene ripristinata e la stecchetta sostituita, portata in laboratorio e "letta" al microscopio stereoscopico. Un'attenta "lettura" della stecchetta permette di identificare le uova e di contarle. Più uova ci sono, più femmine avranno deposto e questo dà un'idea della quantità di zanzare presenti in una determinata zona e confrontarla con altre aree monitorate. L'importante però è che i siti di monitoraggio siano simili tra loro. Si devono infatti sempre scegliere zone ombrose e ricche di vegetazione, altrimenti i dati raccolti risulterebbero fortemente sottostimati.

Uova al microscopio

News e eventi