01/10/2018 - 15° turno di sorveglianza sanitaria (2018)

15t sorv 18

La scorsa settimana (24-28 settembre) si è concluso il quindicesimo turno di sorveglianza sanitaria che ha permesso di raccogliere (in 22 stazioni di cattura) e identificare 125 zanzare appartenenti a 8 specie (Ae. albopictus, Ae. vexans, An. maculipennis, An. plumbeus, Cx. pipiens, Cs. subochrea, Oc. caspius e Oc. geniculatus) che, raggruppate in 24 pool, saranno sottoposte a indagine virologica.
Le zone monitorate sono state: la provincia di Asti, la provincia di Biella, la provincia del Verbano-Cusio-Ossola, la provincia di Vercelli, la zona Sud della provincia di Alessandria, la zona Est di quella di Cuneo e la zona Nord di quella di Torino.
I pool saranno analizzati questa settimana nei laboratori di Torino dell'IZS PLV per l'individuazione di virus trasmissibili dalle zanzare.

Pagina aggiornata a ottobre 2018

25/09/2018 - 14° turno di sorveglianza sanitaria (2018)

14t sorv 18

La scorsa settimana (17-21 settembre) si è concluso il quattordicesimo turno di sorveglianza sanitaria che ha permesso di raccogliere (in 24 stazioni di cattura) e identificare 510 zanzare appartenenti a 5 specie (Ae. albopictus, Ae. vexans, An. maculipennis, Cx. pipiens e Oc. caspius) che, raggruppate in 51 pool, saranno sottoposte a indagine virologica.
Le zone monitorate sono state: la provincia di Novara, la zona Nord della provincia di Alessandria, la zona Ovest di quella di Cuneo e la zona Sud di quella di Torino.
Dalle analisi effettuate nei laboratori di Torino dell'IZS PLV sono stati riscontrati il virus West Nile, lineage 2, in 2 pool di zanzare provenienti dalle province di Alessandria (1 pool) e Torino (1 pool), e il virus Usutu in due pool della provincia di Alessandria.

 

Pagina aggiornata a settembre 2018

18/09/2018 - 13° turno di sorveglianza sanitaria (2018)

13t sorv 18

La scorsa settimana (10-14 settembre) si è concluso il tredicesimo turno di sorveglianza sanitaria che ha permesso di raccogliere (in 18 stazioni di cattura) e identificare 231 zanzare appartenenti a 4 specie (Ae. albopictus, Ae. vexans, Cx. pipiens e Oc. caspius) che, raggruppate in 35 pool, saranno sottoposte a indagine virologica.
Le zone monitorate sono state: la provincia di Asti, la provincia di Biella, la provincia del Verbano-Cusio-Ossola, la provincia di Vercelli, la zona Sud della provincia di Alessandria, la zona Est di quella di Cuneo e la zona Nord di quella di Torino.
Dalle analisi effettuate nei laboratori di Torino dell'IZS PLV non è stata riscontrata alcuna positività per virus trasmissibili dalle zanzare.

 

Pagina aggiornata a settembre 2018

11/09/2018 - 12° turno di sorveglianza sanitaria (2018)

12t sorv 18

La scorsa settimana (3-7 settembre) si è concluso il dodicesimo turno di sorveglianza sanitaria che ha permesso di raccogliere (in 24 stazioni di cattura) e identificare 760 zanzare appartenenti a 4 specie (Ae. albopictus, Ae. vexans, Cx. pipiens e Oc. caspius) che, raggruppate in 45 pool, saranno sottoposte a indagine virologica.
Le zone monitorate sono state: la provincia di Novara, la zona Nord della provincia di Alessandria, la zona Ovest di quella di Cuneo e la zona Sud di quella di Torino.
Dalle analisi effettuate nei laboratori di Torino dell'IZS PLV sono stati riscontrati il virus West Nile, lineage 2, in 2 pool di zanzare provenienti dalle province di Alessandria (1 pool) e Novara (1 pool), e il virus Usutu in un pool della provincia di Alessandria.

 

Pagina aggiornata a settembre 2018

04/09/2018 - Comunicato Stampa Regione Piemonte: West Nile virus e zanzare, la situazione in Piemonte

comst2 wn 18

L’assessorato regionale alla Sanità ha fornito dati rassicuranti sulla presenza in Piemonte della zanzara responsabile della circolazione del West Nile virus: è stata registrata in media una riduzione dell’80% rispetto alla prima metà di luglio, quando si è riscontrato il picco massimo.

Per maggiori informazioni, si legga il Comunicato Stampa ufficiale o la relativa pagina dell'Assessorato alla Sanità.

 

Pagina aggiornata a settembre 2018

03/09/2018 - 11° turno di sorveglianza sanitaria (2018)

11t sorv 18

La scorsa settimana (27-31 agosto) si è concluso l'undicesimo turno di sorveglianza sanitaria che ha permesso di raccogliere (in 23 stazioni di cattura) e identificare 529 zanzare appartenenti a 4 specie (Ae. albopictus, Ae. vexans, Cx. pipiens Oc. caspius) che, raggruppate in 41 pool, saranno sottoposte a indagine virologica.
Le zone monitorate sono state: la provincia di Asti, la provincia di Biella, la provincia del Verbano-Cusio-Ossola, la provincia di Vercelli, la zona Sud della provincia di Alessandria, la zona Est di quella di Cuneo e la zona Nord di quella di Torino.
Dalle analisi effettuate nei laboratori di Torino dell'IZS PLV è stato riscontrato il virus West Nile, lineage 2, in 2 pool di zanzare provenienti dalle province di Asti e Torino.

 

Pagina aggiornata a settembre 2018

28/08/2018 - 10° turno di sorveglianza sanitaria (2018)

10t sorv 18

La scorsa settimana (20-24 agosto) si è concluso il decimo turno di sorveglianza sanitaria che ha permesso di raccogliere (in 23 stazioni di cattura) e identificare 1.688 zanzare appartenenti a 5 specie (Ae. albopictus, Ae. vexans, An. maculipennis, Cx. pipiens e Oc. caspius) che, raggruppate in 64 pool, saranno sottoposte a indagine virologica.
Le zone monitorate sono state: la provincia di Novara, la zona Nord della provincia di Alessandria, la zona Ovest di quella di Cuneo e la zona Sud di quella di Torino.
Dalle analisi effettuate nei laboratori di Torino dell'IZS PLV sono stati riscontrati il virus West Nile, lineage 2, in 4 pool di zanzare provenienti dalle province di Alessandria (3 pool) e Novara (1 pool), e il virus Usutu in un pool della provincia di Novara.

 

Pagina aggiornata ad agosto 2018

23/08/2018 - Comunicato Stampa Regione Piemonte: Infezione da West Nile virus

comst1 wn 18

Sul sito del Servizio di riferimento regionale di Epidemiologia per la sorveglianza, la prevenzione e il controllo delle malattie infettive (SEREMI) è disponibile il Comunicato Stampa ufficiale della Regione Piemonte "Infezione da West Nile virus, in Piemonte situazione sotto controllo". Lo stesso Comunicato compare anche sul Sito della Regione Piemonte, in una pagina dal titolo "L’infezione da West Nile Virus è sotto controllo".

 

Pagina aggiornata ad agosto 2018

14/08/2018 - 9° turno di sorveglianza sanitaria (2018)

9t sorv 18

La scorsa settimana (6-10 agosto) si è concluso il nono turno di sorveglianza sanitaria che ha permesso di raccogliere (in 24 stazioni di cattura) e identificare 1.123 zanzare appartenenti a 7 specie (Ae. albopictus, Ae. vexans, An. maculipennis, Cx. modestus, Cx. pipiens, Oc. geniculatus Oc. caspius) che, raggruppate in 63 pool, saranno sottoposte a indagine virologica.
Le zone monitorate sono state: la provincia di Asti, la provincia di Biella, la provincia del Verbano-Cusio-Ossola, la provincia di Vercelli, la zona Sud della provincia di Alessandria, la zona Est di quella di Cuneo e la zona Nord di quella di Torino.
Dalle analisi effettuate nei laboratori di Torino dell'IZS PLV è stato riscontrato il virus West Nile, lineage 2, in un pool di zanzare della provincia di Torino.

 

Pagina aggiornata ad agosto 2018

08/08/2018 - Circolare "Misure di gestione del territorio in risposta alla trasmissione del virus West Nile"

65218 Pagina 1

Il ministero della Salute ha emesso il 7 agosto 2018 la Circolare "Misure di gestione del territorio in risposta alla trasmissione del virus West Nile" che fa seguito alla Circolare del 27 giugno 2018 con la quale è stato diramato il Piano nazionale integrato di sorveglianza e risposta ai virus West Nile e Usutu – 2018.

Con questo nuovo documento, il ministero della Salute sottolinea che è fondamentale l’applicazione di tutte le misure di prevenzione, sorveglianza e controllo previste dal Piano.

In particolare, dovranno essere messi in opera gli interventi diretti alla riduzione del rischio di diffusione del virus, fra cui:
1. azioni di controllo dei vettori secondo quanto riportato nell’allegato 4 del Piano;
2. azioni di informazione della popolazione, per prevenire le punture di zanzare;
3. corretta gestione del territorio con azioni di risanamento ambientale, per eliminare i siti in cui le zanzare si riproducono e ridurne la densità, sia in aree pubbliche sia in aree private.

 

Pagina aggiornata ad agosto 2018

07/08/2018 - 8° turno di sorveglianza sanitaria (2018)

8t sorv 18

La scorsa settimana (30 luglio - 3 agosto) si è concluso l'ottavo turno di sorveglianza sanitaria che ha permesso di raccogliere (in 23 stazioni di cattura) e identificare 3.361 zanzare appartenenti a 6 specie (Ae. albopictus, Ae. vexans, An. maculipennis, Cx. modestus, Cx. pipiens e Oc. caspius) che, raggruppate in 83 pool, saranno sottoposte a indagine virologica.
Le zone monitorate sono state: la provincia di Novara, la zona Nord della provincia di Alessandria, la zona Ovest di quella di Cuneo e la zona Sud di quella di Torino.
Dalle analisi effettuate nei laboratori di Torino dell'IZS PLV è stato riscontrato il virus West Nile, lineage 2, in 4 pool di zanzare rispettivamente provenienti dalle province di Alessandia (1 pool) , Cuneo (1 pool) e Novara (2 pool).

 

Pagina aggiornata ad agosto 2018

03/08/2018 - Sorveglianza del West Nile virus: precoce inizio di stagione in Italia e in Europa

Bollettino WND n.6 2.8.2018 2

Nel 2018 la trasmissione del virus West Nile in Italia e nel Sud-Est Europa è iniziata prima rispetto agli anni precedenti.

Il 16 giugno si è verificato il primo caso umano di infezione confermata nel nostro Paese e, al 1 agosto 2018, sono stati segnalati 52 casi confermati di infezione (sia sintomatici che asintomatici) in Provincie endemiche del Veneto e dell’Emilia-Romagna. In particolare sono stati segnalati 16 casi con manifestazioni di tipo neuro invasivo (Wnnd) di cui 2 decessi, 22 casi di febbre (Wnf) e 14 casi in donatori di sangue asintomatici.

È quanto emerge dalle attività della sorveglianza integrata del West Nile e Usutu virus e dai dati pubblicati nel bollettino periodico, prodotto dal Dipartimento malattie infettive dell’Iss in collaborazione con il Centro studi malattie esotiche (Cesme) dell’Izs Teramo.

Pagina aggiornata ad agosto 2018