13/07/2017 - Le specie di zanzara scoperte e classificate sono aumentate. Ad oggi ce ne sono ben 3.555. L'ultima arrivata è Ochlerotatus sallumae

Sfilata di zanze

Oramai quasi tutti sanno che di zanzare ne esistono varie specie. Molti conoscono la zanzara comune (Culex pipiens), la zanzara tigre (Aedes albopictus), la zanzara anofele (varie specie del gruppo Anopheles maculipennis), la zanzara di risaia (Ochlerotatus caspius). Ma quante sono, in realtà, le specie di zanzara nel mondo?

Sembra una domanda semplice, ma la risposta non lo è affatto. A parte il fatto che non tutte le specie sono ancora state scoperte dall'uomo, anche tra quelle note la situazione è piuttosto "fluida" ed in continuo divenire. I tassonomisti, cioè quegli studiosi che dedicano i loro studi alla classificazione delle specie e che di solito sono specializzati in pochi e molto specifici gruppi di esseri viventi, continuano a lavorare sui dati morfologici, genetici e sulle collezioni raccolte negli ultimi 300 anni per cercare di capire i reali confini tra le specie del gruppo di cui si occupano.

Per spiegarci meglio, riportiamo la cronaca di quello che è successo negli ultimi mesi con la tassonomia delle zanzare.

Fino al 22 febbraio, le specie di zanzare riconosciute dalla comunità scientifica internazionale e riportate sul Mosquito Taxonomic Inventory, erano 3.555 (un bel numero!).

Il 23 febbraio è però stata accettata una revisione che considera due specie di zanzara (Bruceharrisonius kobayashii, descritta nel 1956 da un certo Nakata e B. alektorovi descritta precedentemente, nel 1943, da Stackelberg) come la stessa specie, portando in questo modo il numero complessivo di zanzare a 3.554 specie (per ragioni di precedenza, rimane il nome dato per primo e l'altro scompare).

Ma il 15 marzo scorso, la zanzara Anopheles sumatrana, fino ad allora riconosciuta come sottospecie della Anopheles gigas, viene elevata al rango di specie, grazie ad un lavoro tassonomico di Harbach e colleghi, riportando a 3.555 il numero di specie di zanzara.

Ma non è finita! Il 25 aprile, viene pubblicata un'altra "sinonimia" tra due specie, la Culex spiculothorax, descritta da Bram nel 1967 e la Culex sasai, descritta da Kano, Nitahara e Awaya nel 1954. Così, il numero di specie torna a 3.554, senonché lo scorso 6 giugno viene accolta come nuova specie valida la Ochlerotatus sallumae descitta proprio quest'anno da González e Reyes, portando ancora una volta a 3.555 il numero di specie di zanzara.

Per cui non dobbiamo stupirci se chiedendo ad un esperto di zanzare quante specie esistano, lui ci risponderà con un "circa 3.500", perché nemmeno lui lo sa precisamente.