10/03/2021 - Il ruolo dei comuni nella lotta alle zanzare e alle malattie da esse trasmesse. Evento formativo per amministratori e funzionari dei Comuni piemontesi aderenti ai Progetti locali di lotta alle zanzare "

webinar comuni

Lunedì 15 marzo 2021, dalle ore 10:30 alle ore 13:00, tutti gli amministratori e i funzionari comunali interessati potranno assistere alla presentazione predisposta da IPLA per illustrare il ruolo che dovranno assumere i Comuni nella gestione dei problemi di natura sanitaria derivanti dalla presenza di zanzare e altri artropodi vettori, con particolare riferimento al "Piano Nazionale di prevenzione, sorveglianza e risposta alle arbovirosi 2020-2025" recepito lo scorso anno anche dalla Regione Piemonte.
L'evento sarà visualizzabile sul canale YouTube IPLA (https://www.youtube.com/watch?v=Liqqh-nhh4k&feature=youtu.be) e attraverso la stessa piattaforma sarà possibile formulare domande in diretta ai relatori. Per tutto il mese di marzo la presentazione rimarrà disponibile allo stesso indirizzo, al fine di renderla fruibile a chi non potesse seguirla in diretta.

Vengono inoltre messi a disposizione dei Comuni i seguenti documenti in formato editabile, utili come modelli per la preparazione di successivi atti formali:

  1. Modello di domanda di adesione: per quegli enti che intendono aderire a progetti di lotta preesistenti.
  2. Modello di richiesta di contributo: per quegli enti che intendono presentare un progetto nuovo o comunque a sé stante.
  3. Modello di ordinanza generica estesa: ordinanza per invitare i cittadini ad applicare le norme di prevenzione dello sviluppo delle zanzare.
  4. Modello di ordinanza generica sintetica: stessa ordinanza in forma più sintetica.
  5. Modello di ordinanza emergenze sanitarie: ordinanza da emanare nel caso di emergenze sanitarie provocate dalla presenza sospetta o confermata di malattie veicolate dalla zanzara tigre che rendano necessari interventi in ambito privato.

Per maggiori informazioni, scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina aggiornata a marzo 2021

17/12/2020 - Sorveglianza integrata del West Nile e Usutu virus, bollettino n. 19 del 17 dicembre 2020

Bollettino WND 2020 19 3

Dall'inizio di giugno 2020 sono stati segnalati in Italia 68 casi umani confermati di infezione da West Nile Virus (WNV), di questi 45 si sono manifestati nella forma neuro-invasiva (34 in Lombardia, 5 in Emilia Romagna, 4 in Piemonte, 2 in Veneto), 7 casi come febbre confermata (4 in Lombardia, 1 in Piemonte, 2 in Veneto di cui un caso importato), 16 casi identificati in donatori di sangue (4 in Piemonte, 3 in Emilia Romagna, 9 in Lombardia).
Tra i casi sono stati riportati 5 decessi (1 Piemonte, 1 in Emilia Romagna e 3 in Lombardia).
Nello stesso periodo è stato segnalato il primo caso di Usutu virus in Veneto nella forma neuroinvasiva.

La sorveglianza veterinaria in cavalli, zanzare, uccelli stanziali e selvatici, ha confermato la circolazione del WNV in Emilia Romagna, CampaniaLombardia, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Sardegna. Le analisi molecolari eseguite nell'ambito della sorveglianza entomologica e sull'avifauna hanno identificato la circolazione del Lineage 2 del WNV. Il Lineage 1 è stato rilevato in due uccelli in Campania.

Per maggiori informazioni, consultare il bollettino periodico n. 19 del 17 dicembre 2020.

 

Pagina aggiornata a gennaio 2021

26/11/2020 - West Nile Virus stagione 2020 (7° aggiornamento ECDC)

ecdc wnf 2611

Dall'inizio della stagione di trasmissione e sino al 26 novembre 2020, gli Stati membri dell'Unione Europea hanno segnalato 316 casi umani confermati di infezione da West Nile virus e 37 persone decedute, 143 in Grecia (di cui 23 decessi), 77 in Spagna (di cui 7 decessi), 66 in Italia (di cui 5 decessi), 13 in Germania, 7 nei Paesi Bassi, 6 in Romania (di cui 1 decesso), 3 in Ungheria e 1 in Bulgaria (di cui 1 decesso). I paesi limitrofi hanno segnalato 17 casi umani di infezione da West Nile virus; tutti sono stati segnalati da Israele.
Inoltre, sono stati identificati 185 focolai tra gli equidi. Questi focolai sono stati segnalati da Spagna (139), Germania (20), Italia (15), Francia (5), Portogallo (2), Austria (2), Grecia (1) e Ungheria (1), attraverso il Sistema di notifica delle malattie animali (ADNS) della Commissione Europea.
In aggiunta a ciò, sono anche stati segnalati due focolai tra gli uccelli, attraverso ADNS, entrambi dalla Bulgaria.

 

Pagina aggiornata a gennaio 2021

13/11/2020 - Convegno "25 ANNI DI LOTTA INTEGRATA ALLE ZANZARE IN PIEMONTE"

invito convegno

Il 24 ottobre 1995 il Consiglio Regionale del Piemonte approvava all’unanimità una Legge Regionale, la numero 75 di quell’anno, intitolata «Contributi agli Enti locali per il finanziamento di interventi di lotta alle zanzare».

Il motivo principale che aveva indotto i legislatori ad emanare quella Legge era il disagio provocato dalle zanzare di risaia nel Piemonte orientale e nelle aree a maggior vocazione turistica ma negli anni successivi gli aspetti sanitari hanno incominciato a diventare preponderanti. Prima, l’espansione della zanzara tigre ha reso concreta la possibilità della diffusione di virosi di origine tropicale sporadicamente ma costantemente introdotte da viaggiatori di ritorno da aree endemiche. Poi, la diffusione del virus del Nilo occidentale ha reso indispensabile affrontare la questione in termini di contrasto vettoriale.

Cosa si è fatto finora? Cosa si deve fare oggi? La Legge 75/95 è ancora al passo con i tempi?

Se ne discuterà, in un Webinar, Venerdì 20 Novembre 2020 dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,00 alle 17,00

Sarà possibile seguire il Convegno sul canale Youtube Ipla: https://www.youtube.com/user/iplaspa/

Per maggiori informazioni, scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Qui è possibile scaricare il programma completo e dettagliato.

Pagina aggiornata a novembre 2020

29/10/2020 - Avviso per gli Enti locali Piemontesi

scadenza

Si ricorda che quest'anno la scadenza per inoltrare le domande di adesione ai progetti di lotta alle zanzare per il 2021 è fissata al 15 dicembre 2020.
Le adesioni inoltrate successivamente non potranno essere accolte.
Per informazioni, scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina aggiornata a ottobre 2020

22/10/2020 - Situazione arbovirosi in Italia, rapporto n. 2 del 2020

02 dengue 2020

Sono disponibili online i nuovi rapporti del sistema di sorveglianza nazionale integrata delle arbovirosi relativi al periodo 1 gennaio - 30 settembre 2020. In questo lasso di tempo il sistema di sorveglianza ha segnalato:
- 30 casi di Dengue (19 associati a viaggi all'estero, 11 autoctoni e nessun decesso);
- 3 casi di Chikungunya (tutti legati a viaggi all'estero e nessun decesso);
- 3 casi di Zika (tutti associati a viaggi all'estero e nessun decesso).

Chi volesse maggiori informazioni, può trovarle a questo link: Sistema nazionale di sorveglianza delle arbovirosi: i bollettini periodici (Epicentro - Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica). 

 

Pagina aggiornata a ottobre 2020

16/10/2020 - Diciottesimo turno di sorveglianza entomologica (2020)

conta sorv 18

Questa settimana si è concluso il 18° turno di sorveglianza entomologica della stagione per l'individuazione della circolazione dei virus West Nile e Usutu.
Zone sorvegliate: torinese e cuneese meridionali, alessandrino orientale, vercellese settentrionale, novarese e verbano-cusio-ossola.
In 16 stazioni sono stati catturati 29 esemplari raggruppati in 10 pool che saranno analizzati la prossima settimana dall'IZS di Torino.

 

Pagina aggiornata a ottobre 2020

09/10/2020 - Diciassettesimo turno di sorveglianza entomologica (2020)

conta sorv 17

Questa settimana si è concluso il 17° turno di sorveglianza entomologica della stagione per l'individuazione della circolazione dei virus West Nile e Usutu.
Zone sorvegliate: Monferrato, cuneese e torinese settentrionali, alessandrino occidentale, vercellese meridionale, astigiano e biellese.
In 19 stazioni sono stati catturati 29 esemplari raggruppati in 9 pool che saranno analizzati la prossima settimana dall'IZS di Torino.

 

Pagina aggiornata a ottobre 2020

02/10/2020 - Sedicesimo turno di sorveglianza entomologica (2020)

conta sorv 16

Questa settimana si è concluso il 16° turno di sorveglianza entomologica della stagione per l'individuazione della circolazione dei virus West Nile e Usutu.
Zone sorvegliate: torinese e cuneese meridionali, alessandrino orientale, vercellese settentrionale, novarese e verbano-cusio-ossola.
In 29 stazioni sono stati catturati 224 esemplari raggruppati in 28 pool che saranno analizzati la prossima settimana dall'IZS di Torino.

 

Pagina aggiornata a ottobre 2020

28/09/2020 - West Nile Virus stagione 2020 (6° aggiornamento ECDC)

ecdc wnf 2409

Dall'inizio della stagione di trasmissione e sino al 24 settembre 2020, gli Stati membri dell'Unione Europea hanno segnalato 243 casi umani confermati di infezione da West Nile virus e 28 persone decedute, 123 in Grecia (di cui 19 decessi), 67 in Spagna (di cui 6 decessi), 41 in Italia (di cui 3 decessi), 5 in Germania, 4 in Romania e 3 in Ungheria.
Nessun caso è stato notificato dai paesi limitrofi.

Inoltre, sono stati identificati 127 focolai tra gli equidi. Questi focolai sono stati segnalati da Spagna (99), Germania (12), Italia (11), Francia (3), Ungheria (1) e Portogallo (1) attraverso il Sistema di notifica delle malattie animali (ADNS) della Commissione Europea. 

Nessun focolaio tra gli uccelli è stato segnalato tramite ADNS.

 

Pagina aggiornata a settembre 2020

25/09/2020 - Sorveglianza integrata del West Nile e Usutu virus, bollettino n. 10 del 24 settembre 2020

Bollettino WND 2020 10 3

Dall'inizio di giugno 2020 sono stati segnalati in Italia 43 casi umani confermati di infezione da West Nile Virus (WNV), di questi 32 si sono manifestati nella forma neuro-invasiva (24 in Lombardia, 5 in Emilia Romagna, 3 in Piemonte), 3 casi come febbre confermata (3 in Lombardia), 8 casi identificati in donatori di sangue (4 in Piemonte, 2 in Emilia Romagna, 2 in Lombardia).
Tra i casi sono stati riportati 3 decessi (1 Piemonte e 2 in Lombardia).
Nello stesso periodo non sono stati segnalati casi di Usutu virus.

La sorveglianza veterinaria in cavalli, zanzare, uccelli stanziali e selvatici, ha confermato la circolazione del WNV in Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Sardegna. Le analisi molecolari eseguite nell'ambito della sorveglianza entomologica e sull'avifauna hanno identificato la circolazione del Lineage 2 del WNV

Per maggiori informazioni, consultare il bollettino periodico n. 10 del 24 settembre 2020.

 

Pagina aggiornata a settembre 2020

24/09/2020 - Quindicesimo turno di sorveglianza entomologica (2020)

conta sorv 15

Questa settimana si è concluso il 15° turno di sorveglianza entomologica della stagione per l'individuazione della circolazione dei virus West Nile e Usutu.
Zone sorvegliate: Monferrato, cuneese e torinese settentrionali, alessandrino occidentale, vercellese meridionale, astigiano e biellese.
In 26 stazioni sono stati catturati 96 esemplari raggruppati in 14 pool che saranno analizzati la prossima settimana dall'IZS di Torino.

 

Pagina aggiornata a settembre 2020